NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

BlogScintille di Esperienza

Cascata

Che lavoro vali?

  • <>
    <> <>
Che lavoro vali? Foto di Tumisu da Pixabay

Il motivo per cui nel mondo del lavoro si incontrano innumerevoli difficoltà di relazione (e non solo!) è dato dal fatto che tendiamo a indentificare la persona con il ruolo che svolge all’interno dell’azienda

e ancora di più con le mansioni che compie. Invece le due cose sono distinte esattamente come due linee parallele. Non si incontrano mai. Il valore intrinseco, quello sacro e inviolabile di una persona non ha nulla a che vedere con il ruolo che svolge dentro le mura dell’azienda. Chi non riesce a suddividere le due entità è destinato ad una vita lavorativa di schiavitù.

Sarà sempre schiavo di ciò che gli altri pensano di lui e del proprio lavoro, degli umori e dei malumori di chi sta “sopra“ di lui, del direttore o di altri, delle promozioni e dei benefit che prende o che non prende, insomma, sarà schiavo delle sue stesse catene. Al contrario, chi da valore alla persona, a prescindere da ciò che la persona fa o dice, resta come appoggiato (appiccicato direi) a un perno che non si muove mai. Le dinamiche aziendali sono soggette a cadute e rialzate, a sprazzi di guadagno superiore alla media e a fallimenti dichiarati o meno, quindi sono dinamiche estremamente mobili e alle quali solo un pazzo potrebbe affidarsi come se fossero verità colate. Invece, il perno su cui ruota il valore e la sacralità di ogni persona è fisso, immobile, perenne e immutabile. Quando lo riconosci e lo vedi attraverso gli occhi di chi hai di fronte, non importa se hai il megadirettore galattico o la donna che ti sta spolverando la scrivania, allora capisci che sei parte di un meccanismo molto più potente di te e che tu sei, allo stesso tempo, sia la donna delle pulizie che il megadirettore galattico. Se misuri la loro “statura” dovrai sempre affidarti a un punto di riferimento fuori da te per misurare la tua. Se al contrario ti rendi conto del loro valore intrinseco, ti sarai messo in contatto automaticamente con il tuo.